Articoli,  Decklists

The Storm Is Coming… PPTQ Report

The Storm is coming…PPTQ Report

Ciao a tutti, sono Davide Cazzella un vecchio (in tutti i sensi) giocatore di Magic ed in questo articolo proverò a raccontarvi la mia avventura alla guida del mio fidato UR Gifts Storm che, dopo non poche sofferenze, è riuscito per la seconda volta a farmi qualificare ad unRegionalPTQ grazie allavittoria del PPTQ organizzato da Nerd Paradise e Galactus, un PPTQ da ben 59 partecipanti. Piccola premessa, non ho assolutamente la presunzione di insegnare niente a nessuno riguardo a questo archetipo, non sono certo John Finkel o Caleb Scherer, tutte le mie scelte sia di main che di side sono semplicemente il frutto di tanto testing cartaceo ed online, tante sequenze di cantrip/riti sbagliate ed errori che alla fine mi hanno fatto migliorare trovando la così detta “quadratura del cerchio” permettendomi di raggiungere questo traguardo.


Main (60)
Baral, Chief of Compliance
Goblin Electromancer
Desperate Ritual
Pyretic Ritual
Manamorphose
Serum Visions
Opt
Sleight of Hand
Remand
Unsubstantiate
Repeal
Gifts Ungiven
Past in Flames
Lightning Bolt
Noxious Revival
Grapeshot
Empty The Warrens
Spirebluff Canal
Steam Vents
Shivan Reef
Island
Mountain

Come potete vedere stiamo parlando della versione fetchless(senza fetch) di Storm ideata da Caleb Scherer, versione che ha ormai da tempospodestatoquella “classica” che veniva giocata fino allo scorso anno. Devo ammettere che inizialmente anche io ero molto scettico sulla manabase fetchless, le fetch abbinate a Blood Moon mi avevano salvato troppe volte da situazioni impossibili e mi risultava davvero difficile separarmi da loro, non avrei mai pensato di poterle “tradire” relegandole nel raccoglitore! Con l’avvento di Humans però il meta è via via cambiato, quest’ultimo è divenuto in poco tempo il Tier 1 indiscusso del formato, l’ascesa di UW ai danni di UWR e soprattutto il declino di BGx hanno fatto si che la tanto amata/odiata (a seconda dei punti di vista) Blood Moon fosse sempre meno efficace spalancando quindi le porte ad una nuova visione della manabase di Storm. I vantaggi di giocare una versione del genere rispetto ad una lista con le fetchlands,come potrete facilmente immaginare, risiedono nel fatto di poter massimizzare l’efficienza di tutti i nostri peschini, infatti, non andremo più a mischiare il nostro mazzo così frequentemente come avveniva prima e quindi ogni volta che giocheremo una Serum Visions ad esempio ed andremo a mettere sotto il nostro mazzo una o più carte ci avvicineremo sempre di più ai pezzi mancanti della combo. Proprio questo “scavare” piano piano nel nostro mazzo ci aiuterà tantissimo fino a quando non riusciremo a pescare la carta desiderata, soprattutto post side con Pieces Of The Puzzle quando avremo la possibilità di trovare tutto ciò di cui abbiamo bisogno per fronteggiare l’immancabile hate che ci verrà proposto dal nostro avversario.

Una volta “sposata” la causa fetchless sono andato quindi a limare qualche dettaglio dalla lista base di Storm analizzando il metagame attuale. Per questo torneo mi aspettavo di incontrare molti Humans, Hardened Scales, Burn e Bant Spirits ed ho quindi inserito 2 Lightning Bolt maindeck in modo tale da avere già nel primo game una risposta a quelle creature che possono metterci in difficoltà come Thalia, Guardian Of Thraben, Meddling Mage, Kitesail Freebooter, Eidolon Of The Great Revel, Spell Queller ecc. Ho quindi ridotto il numero di Remand da tre a due copie prevedendo un metagame più aggressivo e meno midrange/control ed ho inoltre proceduto ad effettuare uno split tra Remand ed Unsubstantiate per beneficiare della sua versatilità, quest’ultima infatti è una carta forse un pò sottovalutata che mi ha salvato davvero troppe volte da situazioni disperate. Infine ho preferito giocare solo due Grapeshot invece delle canoniche tre copie sentendomi già abbastanza protetto contro i mazzi aggro grazie ai due Lightning Bolt maindeck ricavando così uno spazio per una copia di Empty The Warrens, sempre utile per prendere tempo contro mazzi aggro esplosivi e perché no anche per avere un piano b fin dal primo game se avessi incontrato, come poi è infatti avvenuto, dei mazzi control.

Sideboard

(15)
Pieces Of The Puzzle
Empty the Warrens
Thing In The Ice
Abrade
Lightning Bolt
Dispel
Negate
Echoing Truth
Wipe Away

Per quanto riguarda la sideboard ho potuto beneficiare di quei due slot lasciati liberi dai Lightning Bolt[/mtg_deck] maindeck per poter portare una “tech” che si è rivelata vincente in più di un game : [mtg_card]Thing In The Ice! Carta forse un pò dimenticata ma rivelatasi fondamentale contro Umani, Hollow One, Bridgevine, Hardened Scales e tutti i mazzi aggro in generale. Sono rimasto piacevolmente impressionato da questa carta soprattutto per l’effetto sorpresa generato nei confronti dell’avversario, il più delle volte sprovvisto di una rimozione ad hoc per lei. Il suo effetto “bounce all” è devastante contro molti mazzi ed inoltre fornisce un discreto clock che è in grado di terminare una partita in un paio di turni di attacco, davvero una ottima carta post side.

Il resto della sideboard è abbastanza standard, 4 Pieces Of The Puzzle che vanno quasi sempre ad entrare post side al posto dei Gifts Ungiven quando ci aspettiamo Leyline Of The Void ed hate vario per il cimitero, i 2 Abrade che uniti ai 3 Lightning Bolt formano un’ottima difesa contro i mazzi aggro e gli immancabili due rimbalzi sotto forma di Echoing Truth e Wipe Away per liberare la strada alla nostra combo.

Passiamo ora al torneo vero e proprio :

Turno 1 : Humans 2-0

Iniziamo subito con un match up difficile, la mia scelta di mettere due Lightning Bolt di sicuro mi avvantaggia rispetto ad una lista “classica” di Storm però non si è mai contenti di incontrare Humans. Il primo game fila liscio come l’olio, l’avversario non vede creature fastidiose e scombo indisturbato al terzo turno come da copione. Nel secondo game invece si fanno vedere due Meddling Mage, il primo chiamerà Grapesho, il secondo Gifts UngivenLightning Bolt si occuperà di quest’ultimo liberandomi la strada per la vittoria.

Turno 2 : Eldrazi Tron 2-0

Il match up non è male per Storm, anche se bisogna sempre stare attentissimi ai suoi 4 Chalice Of The Void maindeck, ne basta uno con due segnalini e la partita è persa. G1 vinco il dado e propongo subito Goblin Electromancer di secondo in attesa di Gifts Ungiven che prontamente arriva, calo quindi la terza terra e passo. Il piano è semplice, giocare Gifts Ungiven a fine turno per poi stappare e vincere senza problemi…così sarà e si va al G2. Secondo game che vede il mio avversario mulligare a 5 ed inchiodarsi ad una terra per tre turni. Troppo vantaggio per il mio Baral, Chief Of Compliance che chiude indisturbato di combo nonostante il suo Warping Wail su Past In Flames.

Turno 3 : Temur Scapeshift 2-0

 

Image result for grapeshot art

Anche qui siamo favoriti, siamo più veloci di lui anche se non è mai da sottovalutare la versione Temur che tra rimozioni e counter è di sicuro più rognosa del “fratellino minore” Titanshift. La mia mano iniziale non è un granchè anche se ho la possibilità di fare un fast Empty The Warrens al terzo turno e quindi provo a tenere. 6 Goblin scendono in campo e con due attacchi portano il mio avversario, complici le sue sfetchate, a soli 5 punti vita. Nel frattempo le sue terre sono aumentate, ne ha ben 6…io sono stato prudente con le shockland e painland stando sempre attento a non farmi danni rimanendo a 20 punti vita proprio per costringere lui a dovere raggiungere la soglia delle 8 terre per vincere. Inizia la giostra dei miei “dichiaro fase di inizio combattimento” seguiti dai suoi “criptico tappo pesco” per 3 volte annulla i miei attacchi (due criptici ed uno snap criptico). Ha ormai 9 terre in campo, pesco bolt e grapeshot[/,mtg_car] e quando per la quarta volta mi tappa i Goblin con il piu’ classico degli “Snap Criptico” sfrutto lo storm count già a 2 per ucciderlo. Salvato dai [mtg_card]Lightning Bolt, la carta peggiore in questo match up…la fortuna è dalla mia! G2 vede una simpatica Damping Sphere scendere al secondo turno, questo condizionerà tutta la mia partita…la mia mano è ottima, ho praticamente tutto per poter scombare ma devo prima occuparmi di quell’artefatto…all’ultimo turno utile pesco la monocopia di Wipe Away, libero il campo a fine turno, stappo e scombo indisturbato.

Turno 4 : Jeskai Control 2-0

Image result for empty the warrens art

Turno importantissimo, una mia vittoria infatti mi permetterebbe di poter pattare i restanti due round di Svizzera vedendomi catapultato direttamente in Top8. Il match up è difficile a differenza di UW Control dove invece siamo ampiamente favoriti. Troppa interazione con noi, mille rimozioni, counter e clock veloce sotto forma di spari, Snapcaster Mage, Vendilion Clicque e Celestial Collonade. Vinco anche questa volta il dado e la mano che mi si fa davanti è nuovamente un veloce Empty The Warrens, anche questa volta sono 6 goblin ma addirittura al secondo turno on the play! Procedo quindi con il piano Goblin ma dopo soli due attacchi il mio avversario vede Terminus dalla cima del mazzo…6 punti vita per lui ancora e tutto da rifare per me! Ancora una volta le due carte più inutili del match up decidono di apparire : Lightning Bolt! E non solo…anche una Grapeshot[/mtg_Card]! Faccio risolvere un [mtg_card]Teferi, Hero Of Dominaria e decido di tentare il tutto per tutto, chiudere ora o mai più…tante terre stappate per il mio avversario, 7 carte in mano…temo doppio counter o counter e Lightning Helix ma devo dare il tutto per tutto adesso oppure il vantaggio generato da Teferi, Hero Of Dominaria diverrà incolmabile. Baral, Rito, Rito, Bolt che entra, secondo Lightning Bolt, Negate, Grapeshot e Good Game!. Con non poca fatica portiamo a casa la prima partita quindi…il secondo invece sarà molto meno entusiasmante in quanto il mio avversario andrà in screw con due terre per molti turni, vedrà la terza terra quando ormai avrò scolpito una mano fortissima e nulla potrà contro il mio Gifts Ungiven coperto da doppio counter.

Turno 5 : ID

Turno 6 : ID

Chiudo quindi la Svizzera imbattuto con 14 punti e sono quarto in classifica, posizione che mi garantisce di iniziare per primo in Top8.

Top8 : Green Tron 2-1

Ottimo match up per noi anche se post side diventa abbastanza rognoso tra Relic Of Progenitus, Grafdigger’s Cage, Surgical Extraction e Thought Knot-Seer! Il mio avversario parte forte con Torre di Urza e Relic Of Progenitus…capisco subito che la partità è in salita ma un provvidenziale Repeal viene in mio soccorso, rimbalzo a fine turno, stappo e vinco. G2 sarà il primo game di gioco perso per me in questo torneo : Reliquia di primo, Karn Liberateddi terzo seguito da Ulamog, The Ceaseless Hunger di quarto puniscono una mia mano non troppo bella e piuttosto rischios con mono terrae doppio peschino che però non mi fanno vedere la seconda terra. G3 il mio avversario vedrà ovviamente Relic Of Progenitus di primo (tre Reliquie su tre game!) e soprattutto Oblivion Stone che rovina tutti i miei piani proprio quando ero riuscito a preparare una mano capace di generare 12/14 Goblin. Pieces Of The Puzzle si rivela fondamentale permettendomi di trovare Abrade per distruggere Oblivion Stone mentre un Negate in mano mi protegge da eventuali top deck di All Is Dust, Ugin, The Spirit Dragon ecc.

Top4 : Titanshift 2-0

Abbiamo detto prima che il “fratellino minore” di Temur Scapeshift è un ottimo match up…ed infatti così sarà. Sia G1 che G2 fileranno via lisci come l’olio senza alcuna preoccupazione nè hate del cimitero incontrato…di sicuro alquanto sfortunato il mio avversario nel pescare…soprattutto in G2 fermo a 5 terre per due turni. Goblin Electromancer, riti e Gifts chiuderanno i giochi in pochi turni.

Finale : Bant Spirtis 2-1

Match up complesso che ci vede favoriti in G1 ma leggermente sfavoriti in G2 e G3 a causa del massivo hate che andremo ad incontrare. Nel primo game il nostro incubo è solo uno : Spell Queller, tutto il resto non ci tocca…ci troviamo di fronte ad un mazzo che aggra molto velocemente stile Tritoni e con creature fastidiose come Mausoleum Wanderer quasi simili ai Cursecatcher. La prima partita va come deve andare, Baral di secondo, terzo turno di “controllo”, Gifts Ungiven a fine quarto turno avversario aspettando uno Spell Queller che prontamente arriva ma ho Lightning Bolt in mano quindi Gifts risolve e via con il G2. Qui le cose si complicano, mi aspetto infatti 2/3 copie di Rest In Peace seguiti da Gaddock Teeg, Thalia, Guardian Of Thraben, e chissà forse anche qualche counter (che ci sarà sotto forma di Unified Will)…tutto questo senza rinunciare al suo piano aggro! Il secondo game si apre subito con Rest In Peace di secondo che mi crea non pochi problemi visto che il mazzo ha deciso di farmi pescare entrambe le copie di Past In Flames! Scende Thalia, Guardian Of Thraben, seguita da Selfless Spirit, sono quindi costretto a dover utilizzare due rimozioni per eliminarle entrambe. Proprio quando pesco Wipe Away che potrebbe liberarmi daRest In Peace arriva la seconda copia del simpatico incantesimo bianco che spegne le mie speranze di poter passare per il cimitero e mettere una decina di Goblin in campo. Concedo quindi e si passa al G3 dove la musica non cambia…Rest In Peace, Thalia, Guardian Of Thraben e GaddockTeega farmi visite! Fortunatamente pesco molte rimozioni e quindi riesco a “restare a galla” per molti turni anche se fatico a vedere qualche carta utile…risultano assenti all’appello le tre copie di Empty The Warrens e/o Pieces Of The Puzzle. Pesco terre su terre ed inutili riti… quando il mio avversario mette in gioco Geist Of Saint Traft credo che ormai sia finita ma il mazzo premia le mie sofferenze facendomi pescare Empty The Warrens che mi fa mettere in campo abbastanza Goblin da poter sferrare due attacchi decisivi e vincere la finale!

Bene…credo di aver analizzato più o meno tutte le scelte effettuate sia di main che di side che caratterizzano la mia lista, il mazzo si è comportato egregiamente e con un pizzico di fortuna (che ovviamente non guasta mai) non mi ha mai abbandonato durante tutto il corso del pptq facendomi chiudere la svizzera imbattuto senza perdere nemmeno un singolo game di gioco. Qualche brivido solo in finale dovuto al massiccio hate incontrato (2x Rest in Peace, 2x Thalia, Guardian Of Thraben, 2x Unified Will, 1x Gaddock Teeg!!) ma alla fine tutto si è concluso nel migliore dei modi regalandomi la vittoria di questo PPTQ.

 

Davide Cazzella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *