Articoli

Razzi di carta : The Rock

La volta scorsa vi ho spiegato in breve il combo del momento (->KCI<-), questa volta però cambieremo strada andando ad analizzare uno dei mazzi Midrange più performanti attualmente in modern: B/G Midrange

Un saluto veloce dal vostro Riccardo e direi che possiamo iniziare!

Esistono svariate possibilità di scelta nel deckbuilding di un midrange ed analizzarle tutte in un singolo articolo risulta impossibile, proprio per questo oggi vorrei parlarvi di una lista in particolare che ha attirato la mia attenzione poiché non vede la presenza del tanto amato Dark Confidant.

 

Detto questo, B/G Midrange:

2 Tasigur, the Golden Fang

3 Scavenging Ooze

4 Tarmogoyf

4 Tireless Tracker

4 Liliana of the Veil

1 Abrupt Decay

1 Dismember

4 Fatal Push

2 Maelstrom Pulse

3 Collective Brutality

3 Thoughtseize

4 Inquisition of Kozilek

2 Forest

4 Swamp

1 Treetop Village

2 Bloodstained Mire

2 Overgrown Tomb

3 Blooming Marsh

3 Hissing Quagmire

4 Field of Ruin

4 Verdant Catacombs

 

Sideboard:

 

3 Damping Sphere

1 Damnation

2 Golgari Charm

1 Engineered Explosives

1 Cast Down

1 Languish

2 Kalitas, Traitor of Ghet

1 Liliana, the Last Hope

1 Abrupt Decay

2 Fulminator Mage

Analogamente ai suoi fratelli Jund ed Abzan, non vanta un vero e proprio piano di gioco, ma possiede molte delle magie migliori del formato:

 

Immagino che ci sia poco da dire qui, senza di loro non esiste Midrange a base BG

 

Ottima carta contro il cimitero, permette di guadagnare punti vita, scala perfettamente nelle fasi avanzate del gioco superando facilmente creature con forza pari a 4 o 5. Bomba indiscussa, permanente troppo versatile per non giocarne 3 copie nei nostri mazzi.

 

Ed ecco una delle stampe più significative per questo mazzo degli ultimi anni. Tireless Tracker è esattamente ciò di cui aveva bisogno B/G, una creatura che cresce in forza e costituzione man mano che la partita avanza e che vi permette, dopo averlo giocato, di trasformare le terre pescate in nuove carte, generando così il vantaggio di cui avrete bisogno. Tradotto in poche parole, questa carta riesce da sola a fare ciò che fanno Tarmogoyf e Dark Confidant, 10+.

 

L’assenza di Dark Confidant da l’interessante possibilità di giocare due copie di Tasigur, the Golden Fang un singolo mana nero per una 4/5 che nelle fasi avanzate del gioco, ci permette di prendere una carta non terra (scelta dal nostro avversario) dal cimitero e rimetterla in mano, non male!

 

Ben 7 copie di scartanti. Possono sembrare eccessivi, ma giocandoli vi renderete conto che il Modern si è evoluto negli anni in un formato molto veloce, proprio per questo, quando aprirete con uno scartante tra le prime 7 carte vi sentirete in una gabbia di ferro! Rappresentano l’unica risposta a qualsiasi minaccia con l’utilizzo di un singolo mana.

 

E proprio per far fronte al problema delle “pescate morte”Collective Brutality. Semplicemente un missile, vi permette di riciclare le carte inutili, come un Thoughtseize o una Verdant Catacomb di troppo, scartandole per usufruire della sua abilita “Incrementare”.  Può servirci come rimozioni, farci guadagnare qualche punto vita o per far scartare una carta al nostro avversario, duttilità!

 

Si ma perchè ci parli di B/G Midrange se adesso possiamo giocare Bloodbraid Elf? Per rispondere a questa domanda ho bisogno di analizzare l’ultima star del mazzo:

 

Sembrerà strano, ma questa terra è il motivo principale per il quale viene scelto BG ad Abzan e Jund. Con un primo sguardo si può dire di aver guadagnato una risposta chiara e decisa a carte del calibro di Celestial Colonnade,Creeping Tar Pit,Azcanta, The Sunken Ruin etc. In un secondo momento si può dire che si comporta molto bene in presenza del Tireless Tracker generando ben due indizi e che in coppia con Fatal Push permette di attivare rivolta pagandolo con la Palude appena entrata in gioco.

Ma ovviamente come potrete intuire non sono queste le motivazioni principali, bensì:

1) permette di avere  una risposta molto buona al vostro match up peggiore, Tron.

2) dà la possibilità di cercare facilmente le terre base nel mazzo e, dato che stiamo parlando di un bi-color, di portarne un totale di 6 rispetto alle classiche 3 di Jund e 4 di Abzan, questa piccola modifica ci permette di rispondere tranquillamente ad una Blood Moon indiscreta anche senza l’utilizzo di un Abrupt Decay o un Maelstrom Pulse.

3) giocando un bi-color sarete in grado di gestire molto meglio i vostri punti vita quando vi troverete a fronteggiare mazzi aggressivi come ad esempio Burn, poiché non sarete costretti a far entrare le vostre shockland stappate.

 

Per quanto riguarda le 15 carte in sideboard non c’è molto da dire, ma sicuramente è obbligatoria la presenza di:

 

1-2, personalmente la ritengo tra le più forti in side. Vi permetterà di eliminare incantesimi come Leyline of Sanctity, Blood Moon o Detention Sphere, di eliminare tutte le creature X/1 presenti sul terreno di gioco e infine offre anche la possibilità di salvare le nostre creature da Supreme Verdict.

 

Almeno 4-5 copie, anche facendo un mix, di queste due care amiche del buon vecchio Tron.

 

2-3 rimozioni di massa

 

Nel caso in cui decideste di non utilizzare Damping Sphere oppure nel caso in cui vi aspettaste una massiccia presenza di Dredge, consiglio l’utilizzo di 2 o meglio 3 carte contro il cimitero.

 

Per oggi è tutto ragazzi, fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate e non esitate a fare domande. Al prossimo articolo e ricordate che Push su Gerarca è uno stile di vita!

 

Riccardo Gabrielli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *