Articoli

Modern e Guilds Of Ravnica

Modern è un formato che per alcuni pare all’apice del suo splendore per altri sull’orlo del baratro.
Personalmente io mi ritrovo più verso l’opinione di questi ultimi, trovo che il formato abbia enormi problemi:
° 15 carte in Sideboard non sono più sufficienti:
Una delle critiche positive nei confronti del Modern è che la varianza sia uno dei motivi principali da renderlo così bello ed interessante. Il problema, a mio avviso, è che la troppa varianza porta ad un necessità oggettiva di avere qualche risposta in più.

° L’Unfair(il gioco “scorretto, nel senso di troppo veloce e con poche risposte al riguardo) è il padrone di questo formato.
I mazzi fair di un tempo, insomma, son solo delle piccole luci in un universo buio ed oscuro.

°I pairings( gli accoppiamenti durante i vari tornei) decidono tutto, certo spesso questi incidono in ogni formato rendendo un determinato incontro positivo o negativo, ma in questo formato ci sono mazzi che hanno dei match up  quasi 100-0 contro altri rendendo quindi la scalata verso il “successo” finale incredibilmente più facile o difficile senza bisogno di un reale livello di abilità del giocatore nel giocare il proprio mazzo o contro quel determinato mazzo.

Dopo questa leggera critica al formato, che può essere condivisibile o meno, volevo andare ad analizzare come Guilds Of Ravnica abbia impattato in maniera piuttosto potente nel formato in questione.

Partiamo da una delle mie carte preferite, per i colori soprattutto.

Knigt Of Autumn:

Di questa carta ne ho già parlato nell’articolo su GW Company (https://www.igmdm.it/compagnia-dautunno/ ), è una carta duttile che non è mai brutta contro quasi nessun mazzo, pure contro in mazzi come UW Control possono essere utili andando a distruggere Search For  Azcanta o eventualmente una Detention Sphere al più sarà un ottimo 4/3 che picchia molto bene.
Andando ad analizzare pure i migliori mazzi al momento abbiamo:
Spirits, 5C human, Tron, Burn, Hardened Scales, Hollow One e Dredge oltre ad UW/x control di cui abbiamo già mostrato la sua utilità.
Per gli altri archetipi la carta è utilizzabile in vari e svariati modi:
Contro umani è forte sia per distruggere Aether Vial che per parare alcune delle sue creature al più, essendo abbastanza grossa per farlo.
Tron:
Contro Tron le possibilità sono gli innumerevoli artefatti che ha:
Expedition Map, Oblivion Stone o anche un Wurmcoil Engine in casi di necessità se non una Walking Ballsita.
Contro Hollow One va a distruggere la carta simbolo del mazzo ed a guadagnare quelle vite nel caso si sia sotto la minaccia di Lightning Bolt
Contro Burn il suo miglior compito è quello di guadagnare vite e, durante il secondo match, poter distruggere un possibile Ensnaring Bridge.

Insomma una delle migliori carte che la possiamo trovare in archetipi quali:
GW/X Company, che siano a base Devoted Druid o semplicemente dei mazzi Midrange.

(60)
Forest
Island
Plains
Breeding Pool
Hallowed Fountain
Temple Garden
Misty Rainforest
Windswept Heath
Flooed Strand
Botanical Sanctum
Horizon Canopy
Field Of Ruin
Gavony Township
Ghost Quarter
Birds Of Paraise
Noble Hierarch
  Voice Of Resurgeance
Scavenging Ooze
Remorseful Cleric
Knight Of The Reliquary
Spell Queller
Eternal Witness
Tireless Tracker
Knight Of Autumn
Vendilion Clique
Path To Exile
Collected Company

°Crackling Drake:

Image result for crackling drake art

Una carta passata un po’ in sordina inizialmente che ha visto trovare il suo spazio ed affermarsi prima in Standard in Izzet Drakes e Jeskay Control e successivamente anche in Modern!
Questa carta ha dato vita ad i mazzi UR (blu/rossi) fornendo una chiusura molto forte che potesse aggirare carte che andassero ad intaccare il cimitero, dato che la forza del nostro draghetto è pari agli istantanei o stregonerie nel cimitero o nella zona dell’esilio!

(60)
island
Mountain
Polluted Delta
Scalding Tarn
Steam Vents
Desolate Lighthouse
Sulfur Falls
Crackling Drake
Snapcaster Mage
Nimble Obstructionist
Serum Visions
Spell Snare
Abrade
Anger Of The Gods
Blood Moon
Cryptic Command
Electrolyze
Harvest Pyre
Lightning Bolt
Mana Leak
Remand
Thought Scour

°Experimental Frenzy:

Image result for experimental frenzy

Questa è un’altra carta che dai più, me compreso, non è stata notata inizialmente ma che ha dimostrato la sua forza esplosiva!
Vari giocatori di magic la hanno provata in più archetipi, Shaun Mclaren pro player vincitore del Pro Tour Born Of The Gods (avente un canale Twitch con una intro magnifica)  ha testato questa carta in una pluralità di archetipi(non solo in Modern ma anche in Legacy in Belcher).
L’archetipo in cui ha visto gioco attualmente pare essere Affinity, sia la versione Robots che Real Affinity!

(60)
Island
Mountain
Spire Of Industry
Darksteel Citadel
Blinkmoth Nexus
Inkmoth Nexus
Signal Pest
Memnite
Ornithopter
Vault Skirge
Arcbound Ravager
Steel Overseer
Welding Jar
Mox Opal
Springleaf Drum
Cranial Plating
Galvanic Blast
Thoughtcast
Experimental Frenzy

In un mazzo del genere una  carta come Experimental Frenzy è in grado di far giocare all’incirca 4.8 carte a turno fortuna più o fortuna meno, quindi direi che è sicuramente una carta testabile!

°Assassin’s Trophy:

Acclamata come carta che avrebbe salvato BG/X(black green + possibile altro colore a scelta) per farlo finalmente tornare a brillare nel formato.  Purtroppo, per quanto la carta sia forte e sia entrata nel formato, non ha avuto l’impatto sperato e l’hype iniziale è spesso scemato andando a trovare anche liste di Jund che non giocano nemmeno una copia della carta in questione.
Eresia? Datemi voi dei pareri, giocatori di BG/X.

Arriviamo alle ultime due carte:

°Runaway Steam-Kin ed Arclight Phoenix:

Image result for runaway steam kin

Queste sono carte che sostanzialmente sono andate ad intersercarsi nello stesso archetipo.
Mono Red Phoenix, che le vede giocare entrambe oppure Izzet Phoenix dove mostra nella sua lista solo la fenice!
La carta che fa più scalpore delle due è sicuramente Arclight Phoenix, ricorda molto Vengevine come meccanica di gioco e da sempre carte simili mostrano la loro forza nei mazzi unfair!
Attualmente in Modern sembra essere in completa assuefazione da questa carta, andandola a far giocare ai giocatori in molteplici archetipi, tra cui Hollow One!
Questa è forse la carta migliore uscita da Guilds Of Ravnica che pare aver rivoluzionato il panorama Modern andando a farlo incentrare ancora di più su meccaniche basate sul cimitero, credo che Rest In Peace non sia mai stato così forte in questo momento, tanto da andarlo a farlo mettere di main in alcune liste tra cui UW Control!
Ricordatevi sempre di mettere carte contro il cimitero tra main e side se il vostro mazzo ve lo permettete, sono troppo forti in questo momento!

Menzione Onorevole:
Creeping Chill:

Image result for creeping chill art

Altra carta che ha reso Dredge nuovamente in meta, pareva essersi leggermente defilato nell’ultimo periodo, portandolo ad un livello decisamente più alto rispetto a prima.

Direi che Guilds Of Ravnica abbia dato tanto se non tantissimo al Modern e con allegiance(la prossima edizione, ricordo che il prerelease sarà il 19 e 20 gennaio non mancate ragazzi) spero possa dare altrettanto!

Considerazione finale:
Son sicuro che in questo momento Modern necessiti di una grande revisione, non lo terrei mai come formato  che qualifichi ad un evento come il Pro Tour, perché troppo randomico e per gli infiniti problemi che ha al suo interno! Infatti sarebbe molto utile riguardare la banlist andandola ad allargare e restringere allo stesso tempo, osservando bene cosa poter bannare e qualche possibile carta da sbannare, no ragazzi Splinter Twin sta bene dove sta.

Spero che l’articolo vi sia piaciuto, quali altre di Guilds Of Ravnica avete provato o vorreste provare in Modern? Cosa vi aspettate da Allegiance?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *